I dati rubati a Siae sono stati pubblicati online

Il gruppo di cybercriminali Everest ha condiviso i 60 gigabyte di file sottratti a ottobre alla Società italiana degli autori ed editori. All’interno dati anagrafici, numeri di telefono, carte d’identità e dati bancari di artisti e altri iscritti
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]