Caricatore wireless universale: come scegliere quello migliore

Qual è il miglior caricatore wireless universale? Abbiamo scelto cinque prodotti diversi tra loro, che si dedicano contemporaneamente agli smartphone, agli smartwatch o ad altri dispositivi, in grado di fare il pieno alla batteria semplicemente a contatto, senza dover inserire alcun cavo. Per ogni prodotto si possono leggere le peculiarità e un potenziale target di utenti al quale si può rivolgere.

Belkin Boost↑up

Belkin BOOST↑UP
(Foto: Belkin)

Belkin Boost↑up è un caricatore wireless compatto che può essere utilizzato piatto, quindi poggiato su un piano, oppure come stand per accomodare lo smartphone in verticale o orizzontale. Eroga fino a 10 watt con 7,5 watt per gli iPhone oppure per esempio 9 watt per i Samsung e può passare anche attraverso custodie fino a 3 mm.

Perché sceglierlo? Può essere una buona scelta per chi ha solo un dispositivo da caricare e vuole farlo per esempio guardando un video oppure una video-ricetta o ancora durante videochiamate. Si può trovare in offerta a circa 80 euro online.

Logitech Dock 3 in 1

Dock 3 in 1
(Foto: Logitech)

Tra le tante proposte di caricatore wireless universale dotato di più punti di ricarica c’è il 3-in-1 di Logitech che è compatibile con dispositivi Apple o di altri produttori lasciando spazio per uno smartphone sullo stand principale, per uno smartwatch sul braccio laterale e per altri gadget (come le cuffiette true wireless) sulla parte piatta.

Perché sceglierlo? È un caricatore che si rivolge a chi ha diversi dispositivi compatibili con la ricarica wireless come per esempio smartphone, smartwatch, cuffiette oppure tablet non troppo grossi. Si trova a circa 130 euro, qui le offerte su Amazon.

Anker PowerWave Pad

caricatore wireless universale anker
(Foto: Anker)

Il caricatore wireless universale Anker PowerWave Pad arriva fino a 7,5 watt per i dispositivi Apple e fino a 10 watt per gli altri compatibili e ha un design compatto e leggero per piazzarlo sulla scrivania.

Perché sceglierlo? Ideale per chi vuole spendere poco e cerca praticità e un ingombro ridotto al minimo. Si trova a un prezzo di 17,99 euro, ma si possono controllare qui le promozioni su Amazon.

Caricatore wireless Xiaomi Mi 20 W per auto

Xiaomi mi 20 watt
(Foto: Xiaomi)

Se si cerca un dispositivo per caricare lo smartphone in auto e che funga anche da stand per esempio per utilizzare l’app di navigazione gps, allora la proposta Xiaomi Mi si spinge fino a 20 watt risultando compatibile con praticamente ogni modello.

Perché sceglierlo? Si rivolge naturalmente a chi viaggia molto in auto e ha necessità di fare il pieno allo smartphone continuando a utilizzarlo per navigazione o multimedialità. Il prezzo è di 39,99 euro, qui le offerte su Amazon.

Stazione di ricarica Orangeck

Orangeck
(Foto: Orangeck)

Infine, la stazione di ricarica Orangeck presenta un’area per fare il pieno wireless fino a 10 watt sulla parte superiore e otto porte (inclusa una QC 3.0 e una type-c) sulla parte frontale con tanto di display che informa su tutti i parametri in tempo reale.

Perché sceglierlo? È un dispositivo particolare, una sorta di hub, pensato per gli uffici oppure per chi ha molti gadget da caricare simultaneamente, soprattutto via cavo. Si trova a 40 euro su Amazon.

The post Caricatore wireless universale: come scegliere quello migliore appeared first on Wired.

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]